Ricomincio da me…

Eccomi qui!

È un po’ di tempo che non scrivo, e condivido qualcosa con voi, ma questi mesi sono letteralmente scivolati via. È stato un periodo un po’ stressante, sono stata a corto di energie e il mio fisico ne ha risentito. Non ho avuto il tempo, la voglia e l’ispirazione per scrivere, ma ho avuto bisogno di una lunga pausa. Queste vacanze sono servite per ricaricarmi, e la presenza del papà mi ha aiutata moltissimo, visto che gli ultimi mesi con il nanetto mi avevano sfiancato😣.

Così, in men che non si dica siamo arrivati alle porte di settembre…e si sa il primo settembre è un po’ come il primo gennaio: un nuovo inizio! Si inizia la dieta, la palestra, e magari anche un nuovo lavoro. Ci si prepara ad una nuova stagione, ricomincia la scuola, la solita routine e si torna in ufficio.

Anche per noi questo settembre sarà un nuovo inizio: Claudio andrà all’asilo! Dopo tre anni di full immersion, ci allontaneremo un po’….E io onestamente non vedo l’ora! Non vedo l’ora di riprendermi del tempo per me stessa, le mie passioni, il mio lavoro, i miei progetti. Sono contenta di essermi dedicata totalmente a lui in questi anni e lo rifarei: vederlo crescere, guidarlo nella scoperta del mondo e aiutarlo nelle sue piccole grandi conquiste, sono momenti che non torneranno più e io li sto vivendo in pieno.

Nell’ultimo periodo però, complice la stanchezza accumulata, mi è mancata un po’ me stessa, quella che c’era prima, con i suoi spazi e le sue passioni. Voglio stare quindi un po’ con lei, perché amare noi stesse è fondamentale per poter essere, secondo me, delle buone madri. Non dobbiamo soffocare o rinnegare quello che siamo, non siamo responsabili soltanto della felicità dei nostri figli, ma anche della nostra!!!

Annunci

Buone abitudini per il 2018!

Anche se con qualche settimane di ritardo…Buon anno!!! Come sono state queste prime settimane? Noi abbiamo avuto un inizio 2018 un po’ turbolento, con l’influenza che, a turno, ci ha colpiti tutti e soltanto da qualche giorno ne siamo completamente fuori 😅.

Anche se siamo a metà gennaio parliamo di buoni propositi, anche se io parlerei piuttosto di buone abitudini.

Prendersi cura di noi stesse, del nostro corpo è infatti la cosa migliore che possiamo fare per il nostro benessere psico-fisico. Stabiliamo una routine, e cerchiamo di mantenerla, non può che farci bene. Iniziamo con qualcosa di fattibile, altrimenti finiamo con abbandonare il tutto dopo poco tempo. Ecco le mie buone abitudini.

1. Fare una colazione completa. Lo so che spesso è il primo pasto che saltiamo o che consumiamo velocemente, ma, com’è risaputo, mangiare la mattina ci fa benissimo (anche alla linea, perché non arriviamo con la fame di un vitello al prossimo pasto). Il corpo necessita di calorie per mettersi in moto, possiamo quindi assumere sia carboidrati, che proteine e fibre, per avere a disposizione tutti i nutrienti necessari. Io alterno lo yogurt al cappuccino insieme a qualche biscotto o una brioche (le fette biscottate non mi piacciono, preferisco un dolce fatto in casa piuttosto). E se durante la mattina, viene un languorino, via di frutta secca.

2. Dormire il giusto. Qui casca l’asino perché con bambini piccoli dormire le giuste ore è un miraggio lontano. Ma con poche ore di sonno diventiamo degli zombie che si trascinano dalla mattina alla sera (almeno per me è così). Si dovrebbe dormire almeno 7-8 ore per notte. Il mio nanetto spesso si addormenta tardi e si sveglia presto, ma durante la notte capita che si risvegli anche due volte. La sera così cerco di andare a dormire non appena si è addormentato (non prima delle 23), ma non riesco quasi mai, soprattutto se ho del lavoro arretrato. Ci sono comunque giorni che le ore di sonno mi bastano, e giorni che mi chiuderei in camera. Niente di nuovo insomma. Portiamo pazienza, prima o poi finirà💪🏼.

3. Svolgere attività fisica. Fare sport, o comunque muoversi, migliora forza e resistenza del corpo. Ritagliarsi un paio d’ore la settimana per l’attività fisica è quasi un obbligo. Ci vuole forza di volontà e costanza, ma alla fine i risultati arrivano. Lo sport è il mio rifugio, il mio sfogo dopo una giornata. Cerco di andare in palestra almeno 2-3 volte a settimana anche quando sono un po’ stanca, perché so che dopo mi sento subito meglio per affrontare il resto della serata.

4. Bere molto. Un’idratazione insufficiente può causare mancanza di energia. Cerchiamo quindi di bere in modo abbondante per tutta la giornata. Un’idea è tenere dell’acqua sempre a portata di mano, in una bottiglietta, in modo da potersi dissetare con continuità. Io spesso lo dico ma poi non lo faccio.

5. Curare l’alimentazione. Durante le feste ci si lascia un po’ andare, e mangiamo di tutto e di più. Per rimetterci in riga evitiamo quindi il cibo spazzatura, i fritti, troppi dolci, bevande gassate, e super alcolici. Per avere una marcia in più, invece, cerchiamo di tenere una dieta equilibrata con frutta e verdura, carni magre, frutta secca, pesce e farine integrali. In questo sono abbastanza ligia, durante la settimana mangiamo molte zuppe di legumi e cereali, pesce e verdure. Per toglierci qualche sfizio abbiamo il weekend (senza esagerare naturalmente 😜).

6. Prendersi cura del proprio corpo. Quando si tratta di dedicare del tempo a noi stesse, abbiamo sempre altro da fare. Qualcosa, o qualcuno, che ci impedisce di dedicarci almeno un quarto d’ora. Un bagno caldo, un massaggio, un pediluvio, una maschera per il viso, una doccia lunga mezz’ora o una manicure in santa pace….insomma sono tutte cose di cui abbiamo bisogno e che dobbiamo assolutamente fare. Ecco forse è questa la buona abitudine più difficile da mantenere…un po’ di tempo soltanto per me!!!

Forza e coraggio e mettiamole in pratica 💪🏼

Alla prossima😘

Non ho niente da mettere…o forse sì…!

“Non si sa mai” è sicuramente la frase più utilizzata quando si inizia a fare pulizia nell’armadio. Quella maglietta la tengo perché “non si sa mai”, quei jeans “non si sa mai” ritornano di moda, quel vestito lo lascio “non si sa mai” perdo qualche chiletto… e così di sicuro c’è che riempiamo l’armadio a tappo! Io periodicamente cerco di fare un po’ di pulizia, soprattutto in concomitanza con il cambio di stagione. Ci sono capi però che, nonostante non li metta più da tempo, sono ancora lì, tra un ripiano e l’altro, che mi guardano spaesati!

Un esempio sono i classici maglioncini a dolce vita, da indossare magari sotto una giacca, con una maglia leggera o sotto un vestito a maniche corte. Ecco io di questi ne ho tanti, di svariati colori e modelli. Una volta li usavo spesso, quando iniziava il freddo mettevo uno di questi e via. Da dopo la gravidanza (mio figlio ha due anni) invece non li ho più indossati. Mi danno fastidio, non li sopporto, preferisco indossare una sciarpa o foulard, poi nella maggior parte dei casi sono attillati e io non sopporto più roba che mi fascia. Eppure sono ancora là, mi dico che possono tornare utili da mettere. Ma in cuor mio so che non mi piacciono più.

Così, in queste settimane ho deciso di fare le pulizie natalizie della mia cabina armadio!

Ho tirato fuori tutte le cose che, dalla gravidanza, sono rimaste nel limbo (compresi i maglioncini a dolcevita) e fatto una bella cernita.

Devo dire che è stato più facile di quanto pensassi. Mi è bastato guardarli, e in alcuni casi provarli, per capire subito se l’indumento mi trasmetteva qualcosa oppure no.

A volte infatti, siamo affezionati a immagini di noi stessi che non esistono più: quando eravamo più giovani o prima di una gravidanza. Per questo è importante guardarsi allo specchio con indosso quei capi che sono rimasti ad ammuffire in angoli sperduti. Quelli troppo larghi o stretti o, anche di colori che non ci stanno più bene, vanno eliminati.

Io posso dire che la gravidanza ha modificato il mio modo di vestire. La maggior parte di quello che mettevo prima non mi piace più, e anche se sono rientrata in tutti i miei abiti (compresi i jeans a vita bassa troppo scomodi, che ho naturalmente eliminato) non mi sento più a mio agio, non mi ci vedo e non mi sento bene.

Così ho messo via tutto quello che mi stringe, mi avvolge come un salame, mi sagoma, non mi fa bella.

Fondamentale, in questo, essere onesti con se stessi: se siamo sempre di corsa tra bambini, impegni ed appuntamenti: il tacco 12, la mini bag e l’abito bon ton li indosseremo mai? Ovviamente no, perciò via, dobbiamo vestirci per la vita reale non per una di fantasia (dove magari siamo super fighe e indossiamo vestiti fantastici!).

Quindi liberiamoci del superfluo, delle cose che non ci piacciono e a cui non teniamo. Alla fine ho riempito 4 sacchi grandi che ho diviso tra cose da regalare, da vendere e da buttare.

Lo sbaglio da non fare, dopo una mega pulizia dell’armadio, è ovviamente pensare di aver bisogno di altri vestiti per compensare. Al contrario riflettiamo su quello che abbiamo conservato e studiamo nuovi abbinamenti, per non dire più “non ho niente da mettere!!”

Si parla tanto di decluttering (dall’inglese to declutter, fare spazio, mettere ordine) e secondo me ogni tanto dovremmo farlo. Cominciamo dall’armadio appunto, e poi magari facciamo una visitina al ripostiglio (della serie non aprite quella porta) se non vogliamo finire in qualche programma tipo “gli accumulatori seriali”.

Maschera time 😉

Primo post di questa nuova rubrica dedicato ad una coccola super economica e che in poco tempo regala un aspetto più curato e rilassato: una maschera viso. Lasciate i bimbi sotto il controllo del papà e per mezz’ora fate in modo che il vostro bagno si trasformi in una piccola Spa. Sì avete capito bene. Per staccare la spina non occorre necessariamente uscire da casa e spendere un patrimonio, basta ingegnarsi un po’ e in solo mezz’ora riuscirete a rigenerare un po’ il fisico e la mente dalle fatiche quotidiane.

Per prima cosa fate una bella doccia e abbinate al vostro bagnoschiuma anche uno scrub corpo che vi aiuterà ad esfoliare la pelle (io ne uso uno dell’europin di cui vi parlerò in un post apposito). Strofinate con maggiore energia sulle gambe per eliminare eventuali peli incarniti.

Finita la doccia approfittate del vapore che avrà dilatato i pori e fate lo scrub anche sul viso (mi raccomando prima accertatevi che non vi siano tracce di trucco e passate un dischetto imbevuto di acqua micellare). Dopo potrete passare alla maschera viso. Con un pennello o con le mani stendete uno strato abbondante sulla pelle e lasciate in posa per il tempo indicato sulla confezione. Sciacquate e applicate la vostra crema idratante. Il gioco è fatto. Avrete subito una pelle più levigata e luminosa.

Io ultimante ho acquistato da sephora le nuove maschere all’argilla. L’altro giorno ho provato quella verde che purifica e minimizza i pori. Sta in posa soltanto 15 minuti e devo dire che è davvero buona. Lascia la pelle del viso più distesa e fresca. Costa 5,99 euro ha un comodo tappo perché permette fino a quattro applicazioni entro due settimane dall’apertura. Ne ho acquistate altre due una rosa e l’altra azzurra.

Vi racconterò di come sono quando le userò. Voi quale maschera siete solite usare? Fatemi sapere se avete qualche chicca da svelare e provare. Un bacio e al prossimo post. ☺️

Prenditi cura di te ✅.

Zero impegni, niente lavoro, telefono spento, bimbi che dormono…Ammettiamolo questo sarebbe vero relax. Io sono una mamma a tempo pieno, “libera” da impegni di un lavoro fuori casa, ma piena di cose da fare dalla mattina alla sera. Con due bimbi piccoli a cui badare (3 anni e 10 mesi) vi assicuro che il tempo per me è ridotto ormai ai minimi termini. Sono felice perché i miei bambini mi riempiono la vita di gioia, ogni tanto però mi piacerebbe non avere proprio nulla da fare e dedicare qualche ora a me stessa. Ci riesco di rado ma ogni volta mi riprometto che dovrei farlo più spesso. D’altronde oltre che mamme siamo donne e prendersi cura del proprio aspetto regala un senso di benessere immediato 😉 che poi si riflette anche nel nostro umore, quindi nei rapporti con gli altri (marito, figli, parenti e amici). Questo nuovo spazio è dedicato a tutte quelle piccole coccole che da mamme bisogna concedersi e che spero potranno essere da monito per tutte le donne che hanno bisogno di un po’ di sano e meritato relax. Prima cosa da fare prendere agenda e penna e segnare fra vostri mille impegni: tempo per me stessa ✅.