Mamma, ti aiuto io!!

Quante volte diciamo ai bambini: sei troppo piccolo per fare questa cosa? Forse troppe, senza pensare che, invece anche loro possono imparare certe attività, in base all’età e sotto la sorveglianza di noi adulti. Da quando sono mamma, mi sono resa conto infatti di quanto i bambini vogliano imitare quello che facciamo noi. Per questo, la prima cosa da fare è renderli partecipi delle faccende domestiche. Sono viste come un gioco, ma allo stesso tempo li fanno sentire grandi e responsabilizzati. Amano infatti, sentirsi utili ai nostri occhi, ed è per questo che il loro piccolo contributo può essere importante.

La pratica nella vita quotidiana è uno dei pilastri su cui si base il metodo di Maria Montessori. Secondo il metodo Montessori è infatti possibile affidare ai bambini, compiti da svolgere proprio a partire dai 2/3 anni. I compiti devono essere ovviamente pensati in base allo sviluppo del bambino.

Insegnargli delle responsabilità mano mano che crescono, è quindi fondamentale anche per imparare a rispettare le regole, a guadagnare autonomia e indipendenza. In questo modo i bambini si sentono parte di una squadra, si sentono valorizzati, stimolando sicurezza e autostima.

Claudio ha quasi due anni e mezzo e mi aiuta nelle faccende da quando aveva 1anno. L’ho coinvolto appena ha iniziato a camminare, soprattutto per riuscire a fare qualcosa in casa 😅. Con l’aspirapolvere è stato amore a prima vista, quando la accendo la guarda incantato. Con il tempo, l’ho fatto affezionare alla scopa con il panno cattura polvere, che adesso passa tranquillamente per tutta casa. Quando spolvero, lui contribuisce togliendo la polvere da comodini e mobili alla sua altezza. Il pezzo forte però è sicuramente svuotare la lavastoviglie: appena apro lo sportello, molla qualunque cosa abbia in mano, o stia facendo, per tirar fuori posate e piatti. Devo dire che è anche molto veloce, e non mi dà il tempo di posare un coperchio che ha già tutti i cucchiaini in mano 😅. Butta le cose nella spazzatura e porta i vestiti nella cesta delle cose sporche. Da quando abbiamo la Torre apprendimento poi “mi aiuta in cucina”: insieme condiamo gli alimenti con sale e olio, mette la pasta cruda nel piatto in attesa di essere cucinata.

Tenere in ordine la sua stanza è un po’ più complicato, e solo dopo il nostro buon esempio sistema i giocattoli nella cesta.

D’altronde la voglia di autonomia e indipendenza si era già presentata qualche mese fa, quando ha iniziato a voler mangiare da solo. Guai infatti a chi lo imbocca, si batte la mano sul petto (a voler dire ci penso io) e ripete “no no”.

Prossimo passo sarà imparare a vestirsi da solo (al momento si sa levare i calzini 😅) e apparecchiare la tavola. Ma confesso che il mio sogno è che impari a stirare!!!

Ce la farò a fargli fare (e magari piacere😂) qualcosa che io odio profondamente? Chissà…ancora ci vuole un bel po’ di tempo ovviamente, staremo a vedere…

🤞🏼😂

Annunci

2 pensieri su “Mamma, ti aiuto io!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...